La Comunità e l'Associazione dei Sistemisti Informatici della Pubblica Amministrazione

Ilger

A breve una #PEC e una identità #digitale per tutti gli italiani.

Con molta probabilità la casella di posta PEC sarà attribuita d’ufficio al momento dell’iscrizione anagrafica o cambio di residenza, tuttavia non comporterà, almeno in un primo momento, che le notifiche della p.a. siano effettuate attraverso l’email certificata. La casella di Posta Elettronica Certificata può essere attivata anche direttamente su richiesta del cittadino, con funzione di domicilio digitale, vale a dire di domicilio attraverso il quale la pubblica amministrazione può notificare gli atti da essa emanati. In sintesi, in questa prima fase, il nuovo meccanismo attribuisce la Pec al cittadino ma non lo vincola a ricevere obbligatoriamente la notifica degli atti via Pec se lo stesso non provvede, con procedura telematica, ad attivare la Pec assegnata.

Sempre tra le misure varate nel c.d. Decreto del Fare si trova la gestione dell’identità digitale, (già prevista nel Codice per l’amministrazione digitale), questo strumento è pensato per favorire la diffusione di servizi in rete e agevolare l’accesso da parte di cittadini e imprese anche in mobilità istituendo un contatto diretto con le istituzione. Nei casi in cui venga richiesta una identità digitale la carta d’identità elettronica e la carta nazionale dei servizi consentiranno l’accesso ai servizi erogati in rete dalle pubbliche amministrazioni.

Fonte: http://www.quotidianolegale.it/4948/notizie/breve-una-pec-una-identita-digitale-tutti-gli-italiani.htlm

Categoria: