La Comunità e l'Associazione dei Sistemisti Informatici della Pubblica Amministrazione

Ilger

In quale #comune si vive meglio ? Ecco qua il servizio #ratingcomuni

RCI è una piattaforma web nata dall’esigenza di offrire al pubblico valutazioni trasparenti di qualità della amministrazione della cosa pubblica per ogni Ente Locale con l’obiettivo di rendere diffuso, libero e condiviso il compito di assegnare un Rating ad ogni singolo Ente locale, cercando di eliminare il monopolio delle grandi agenzie di rating, che hanno dimostrato di non essere “scevre da interessi” nelle loro valutazioni. Difatti, le analisi della piattaforma RCI superano il mero aspetto finanziario, andando ad analizzare, laddove possibile, altri aspetti di qualità dell’amministrazione e gestione del bene comune con dati rivenienti non solo dai bilanci, ma anche da fonti il cui obiettivo è quello di misurare la qualità dei servizi offerti al cittadino del singolo Ente.

I dati di RCI sono resi comprensibili anche ai non esperti in materia, i quali possono, attraverso strumenti di interpretazione, visualizzazione e confronto, andare a valutare in qualsiasi momento le performance dell’Ente scelto. La trasparenza è sicuramente la parte portante del progetto ma fondamentalmente si vuole lasciare il messaggio che i risultati raggiunti sono stati possibili grazie all’utilizzo di risorse pubbliche e alla misurazione in maniera condivisa delle qualità delle singole amministrazioni locali. Tale valutazione, basata su dati ufficiali, rientra in un contesto rigoroso e credibile perché fondato su una metodologia open. Tutto è aperto, verificabile e riutilizzabile da chiunque. I bilanci dei Comuni d’Italia costituiscono la base principale ma non esclusiva dei dati: questi sono stati integrati con quelli necessari alla valutazione del complesso sociale dei cittadini di ogni singolo comune, vita condizionata dalle scelte di bilancio che i singoli amministratori eseguono nel loro mandato e che possono essere meglio interpretate e condivise.

Le fonti principale dei dati sono state essenzialmente due : i certificati del conto di bilancio preventivo e consultivo che i Comuni d’Italia spediscono annualmente al Ministero dell’Interno e dall’atlante statistico dei comuni dell’ISTAT. I certificati garantiscono una classificazione omogenea – e perciò confrontabile- delle voci di entrate ed uscita dei comuni mentre l’atlante rende disponibile la versione aggiornata del database di dati comunali provenienti da fonti ufficiali che permette la consultazione, l'esportazione e la rappresentazione cartografica di informazioni relative a dati demografici e sociali utile alla misurazione lato benessere accennata precedentemente. Il passo fondamentale è stato quello di raccogliere e ristrutturare tali dati, operazioni orientate a facilitare le valutazioni e le ricerche che un qualsiasi soggetto potrà effettuare. Difatti, l’obiettivo è quello di responsabilizzare e informare tutte le parti integranti della società, che in un qualsiasi momento potranno conoscere quanto buona è la solidità finanziaria di un generico comune- se l’interesse è limitato all’aspetto gestionale- oppure quali sono gli aspetti sociali di maggior lustro o quali particolarmente carenti; con inevitabili conseguenze di scelta in un’ottica di una sana competizione di merito. RCI è utile in via primaria alle stesse amministrazioni comunali per poter maturare, comunicare, motivare e rendere disponibile ai cittadini le scelte di bilancio, per spiegare le cose da fare, cosa si è fatto e quali sono i possibili sviluppi.

RCI consente di instaurare un rapporto fondamentale tra l’amministrazione da un lato, e l’opinione pubblica e i portatori di interessi dall’altro, per una gestione del bene comune orientata a risultati concreti e misurabili. RCI è dunque una piattaforma di informazione economico finanziaria che abilita sia il confronto e la competizione intelligente tra i diversi Comuni, sia la propagazione delle 'best-practice' di tipo manageriale tra gli stessi.

Consulta il sito: http://www.ratingcomuni.it/

Categoria: