La Comunità e l'Associazione dei Sistemisti Informatici della Pubblica Amministrazione

Ilger

Giugno 2015

Quando la P.A. “troppo” trasparente diventa invisibile

amministrazione trasparente

Il varo della nuova legge anticorruzione è stato uno spunto per ragionare sulle attività che in generale vedono impegnati i centri elaborazione dati della pubblica amministrazione italiana. In effetti, ormai da diversi anni, non c’è normativa varata che non interessi in qualche modo l’attività dei c.e.d. della 

P.A.  Purtroppo l’enorme mole di nuove attività e di adempimenti di tipo informatico in carico agli Enti, non è stata accompagnata, neppur minimamente, dai necessari investimenti umani  e strumentali.

Ebbene, preso atto dello scenario costituitosi, ci si chiede quante fra le attività demandate agli uffici pubblici    - e ai c.e.d. in particolare -    siano effettivamente produttive e quante altre, invece, siano frutto di operazioni di lifting o (peggio ancora) di manovre autoreferenziali che scarsa o nulla rilevanza hanno nella vita di tutti i giorni dei cittadini italiani.

Categoria: 

30 Giugno 2015 - Webinar sulla digitalizzazione della Pubblica Amministrazione tenuto dalla ditta Se.Co.Ges

Il 30 Giugno 2015 dalle ore 11.00 alle ore 12.00 la ditta Se. Co. Ges di Brescia ( http://www.secoges.com/ ) terrà ai Soci Opensipa un webinar relativo alla "Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione."

Relatori: Dott. Luigi Recupero – Consulente diritto dell’informatica – Privacy – Procedimenti Amministrativi e dall Dott.ssa Daniela Ghirardini – Archivista del.

Programma: il programma proposto viene di seguito descritto:

Categoria: 

A Milano il prossimo #Opensipaday 2015 - "PA e ICT verso quale futuro?"

Logoopensipa

Come ogni anno Opensipa organizza un evento di rilievo nazionale denominato “OpenSipaDay”, che quest’anno avrà come tema "PA e ICT, verso quale futuro?". Le numerose nuove norme impattano infatti sul futuro digitale della nazione in modo così sostanziale che è necessario, da ogni parte, far fronte comune affinchè gli ambiziosi obiettivi fissati possano essere raggiunti con successo. 

Categoria: 

Liberi di usare il software libero #Opensource

foss

È molto meglio essere giovani, belli, ricchi e in buona salute, piuttosto che essere vecchi, brutti, poveri e malati".

I numerosi provvedimenti adottati dagli ultimi governi succedutisi per favorire l’adozione dei software FOSS (Free and Open Source Software) nella P.A. sembrano proprio una delle perle di saggezza di Massimo Catalano.

All’osservatore attento, soprattutto quello che ci guarda dall’estero, sorge immediatamente un dubbio: perché la P.A. italiana dovrebbe volersi accanire nella logica “anti-Catalano”, per cui è meglio spendere tanti soldi, in software poco efficienti, che una volta comprati non li puoi più dismettere ? Che bisogno c’è di avere una legge che ti indichi cosa comprare per risparmiare e avere duttilità di utilizzo ? …… e come se ci fosse bisogno di una norma che ci informi che per consumare meno energia elettrica bisogna spegnere le lampadine durante il giorno.

Purtroppo l’analisi della questione non è né così ovvia né così semplice.

Categoria: