La Comunità e l'Associazione dei Sistemisti Informatici della Pubblica Amministrazione

Ilger

Agosto 2014

Quali soluzioni informatiche utilizzano le PA

In base all'informazioni raccolte da Opensipa da parte della propria comunità è emerso che nelle Pubbliche Amministrazioni vengono usati i seguenti software:

Virtualizzazione Server: 1° Vmware, 2° Proxmox, 3° Virtualbox

Software di Backup: 1° Veeam, 2° Backuppc, 2° Bacula

CMS del sito web: 1° Joomla, 2° Plone, 3° Drupal

Categoria: 

#Linux in Comune: quello che non sappiamo

Ieri a seguito della pubblicazione dell'articolo Il Comune di Torino passa a Linux: addio Windows XP su  http://www.tomshw.it/ si è scatenato il putiferio. Più di 200 commenti online hanno confermato almeno due dettagli chiave. Il primo è che l'adozione di Linuxicon1.png negli enti pubblici è potenzialmente ben vista. Il secondo è che un'eventuale transizione di questo tipo è molto più complessa di quanto si possa supporre.

A seguito di questo articolo, il nostro amico Vittorio appartenente al gruppo Opensipa, ha scritto alla redazione per far chiarimento e il giornale lo ha subito pubblicato. Ecco l'articolo

Categoria: 

Il #Wi-Fi a 5 Ghz accende la guerra tra provider e #Ministero

​Per il Wi-Fi italiano non c'è davvero tregua: dopo anni di ritardi per la sua diffusione, adesso la tegola frequenze. "Qualche milione di utenti Internet, connessi alla rete mediante tecnologie Wi-Fi, da un giorno all'altro potrebbero rimanere tagliati fuori dalla rete, ovvero di nuovo digital divisi", ha tuonato Assoprovider due giorni fa. Adesso pare che il Ministero per lo Sviluppo economico stia preparando una risposta e il sottosegretario alle telecomunicazioni Giacomelli una soluzione.

Categoria: 

#Wine 1.7.23: scopriamo tutte le novità

I​l mondo Linux offre migliaia di software adatti alle più disparate esigenze. Ma se il programma che proprio dobbiamo utilizzare (magari un gestionale o un software sviluppato ad hoc) non è disponibile per il sistema operativo del Pinguino non dobbiamo strapparci i capelli. Come ben sappiamo, a correrci in aiuto c’è Wine, il celebre software che ci permette di installare programmi nati per Windows anche sulla nostra distro preferita.

Categoria: 

#Open source, Monaco fa dietrofront: si ritorna a Windows!

L'adozione di Linux sui computer della città tedesca non ha avuto l'esito sperato dieci anni fa.

Avere a che fare con le Pubbliche Amministrazioni completamente convertite all’open source è il sogno di tutti gli entusiasti appartenenti alla comunità FOSS: oltre che al risparmio economico, il desiderio è che sulle macchine di chi fornisce servizi sia sempre in esecuzione softwrae sicuro, gratuito e sempre aggiornato.

Categoria: